Ieri alle 18 è stato il giorno in cui Google ha svelato il nome della prossima versione di Android, conosciuta finora come Android N. Il “mistero” si è sciolto, quindi oggi abbiamo la risposta.nougat

Si tratta di Android Nougat, ovvero il mandorlato (ovvero, torrone). Non si conosce però ancora il numero di versione, che potrebbe essere 6.1 o 7.0. Purtroppo quindi il sogno di un Android “Nutella” che aleggiava da tempo, svanisce qui.

I nomi papabili fino a ieri erano:

Nutella

Nougat

Nonpareils

Nanaimo Bar

New York Cheescake

In precedenza Google svelava sin da subito quale fosse il nome della nuova versione di Android, mentre invece nelle ultime generazioni del sistema operativo mobile l’azienda si è divertita molto a stuzzicare i suoi fan e a renderli partecipi del gioco, tanto che per Android N si è creata un vero e proprio sondaggio in cui gli utenti potevano votare il loro nome di dolce preferito, purché iniziasse per N.

Dal 2014 Doppiapi è iscritta all’associazione AIESIL (Associazione Imprese Esperte in Sicurezza sul Lavoro e Ambiente).

AIESiL, Associazione Sindacale Datoriale nazionale nata nel 2008, associa Imprese di formazione e di consulenza, studi professionali, nonché aziende operanti in diversi settori – ivi incluso quello edile – che utilizzano macchine ed attrezzature.
AIESiL – quale soggetto formatore – possiede dunque i requisiti indicati al punto B 1. par. 1.1 lett. d) Accordo Stato-Regioni del 22 febbraio 2012.

L’attività formativa di AIESiL si svolge a livello nazionale, mediante eventi di approfondimento scientifico di massima eccellenza, organizzati sia direttamente dalla struttura centrale, sia per il tramite dei propri associati: al termine di ogni evento formativo AIESiL rilascia, in ossequio ai dettami legislativi, Attestazioni valide su tutto il territorio nazionale.


L’Associazione, certificata ISO 9001:2008, promuove:

  • l’attività di formazione e cura l’aggiornamento professionale nei vari settori delle attività tipiche dei propri associati, garantendo massimi standard di professionalità degli esperti d’impresa e dei liberi professionisti;
  • la qualificazione e la certificazione della professione del Consulente e del Formatore in Sicurezza sul Lavoro e Ambiente;
    lo sviluppo della sicurezza nei luoghi di lavoro tramite eventi nazionali e progetti formativi rivolti a studenti delle Scuole Superiori e delle Università, nonché ai lavoratori delle Aziende;
  • l’unione delle esperienze di veri esperti in materia per poter sensibilizzare i lavoratori e i datori di lavoro e riuscire a trasmettere loro la vera Sicurezza sul Lavoro: non solo legge da rispettare, ma un vero investimento per la propria Azienda;
  • la divulgazione ed il miglioramento della cultura della Sicurezza sul Lavoro attraverso formazione, studi, ricerche e realizzazione di iniziative a carattere nazionale, tra cui il Workshop Itinerante Sicurezza&Dintorni.

Stasera, 21 febbraio 2016 alle 19:00 è stato trasmesso in streaming l’evento Samsung denominato Unpacked 2016 nell’ambito del quale sono stati presentati i nuovi modelli  Galaxy S7 e S7 edge. Ecco i link della presentazione in diretta da Barcellona:

e il video ufficiale Samsung di presentazione dei nuovi  smartphone:

Non è più un segreto che i due smartphone differiscano principalmente per le dimensioni del display, entrambi sensibili alla pressione, da 5.1″ su Galaxy S7 e 5.5″ su Galaxy S7 Edge, che tra l’altro dovrebbe avere delle nuove funzionalità per i lati curvi, e soprattutto per la capacità della batteria, ricordate i problemi di durata con i precedenti modelli? Ora, Samsung afferma che possiamo dimenticarli, l’azienda sudcoreana doterà il suo nuovo smartphone di una 3000 mAh per S7 e 3600 mAh per S7 Edge, in grado di sostenere 13 ore di riproduzione video continua, per complessivi 2 giorni di autonomia totale. Le altre specifiche includono la risoluzione QHD, processore Snapdragon 820 (da noi Exynos 8890), sistema operativo Android Marshmallow 6.0.1, 4GB di RAM LPDDR4, taglio di memoria minimo da 32GB espandibile con microSD, certificazione IP67 per la resistenza contro acqua e polvere, invariati i tasti fisici e una fotocamera principale da 12 MegaPixel, che dovrebbe essere una BRITECELL. Perché Samsung avrebbe deciso di passare da 16 a 12MP? La società sudcoreana avrebbe scelto di puntare su altri aspetti del sensore, migliorando così la qualità degli scatti a discapito dei pixel; il sensore ha una dimensione pari a 1/2.5″ e pixel da 1.4 micron, molto più grande rispetto a quanto ipotizzato; ottime notizie per gli appassionati di foto notturne.

Novità anche per quanto riguarda il comparto audio, dal momento che una fonte anonima ha svelato che i due Galaxy S7 utilizzeranno degli speaker particolarmente potenti. Si parla di 1.2W per la capsula auricolare e ben 1.5W per lo speaker principale. Particolarmente interessante la possibilità di utilizzarli contemporaneamente, grazie ad ottimizzazioni software, per la riproduzione stereo dell’audio. Ecco la prima foto che li mostra dal vivo fianco a fianco.

Galaxy-S7

La somiglianza con il Galaxy Note 5 appare abbastanza evidente, almeno per quanto concerne il design. Le uniche differenze degne di nota risiedono nel vetro posteriore di S7, che appare curvo non solo di lato, ma lievemente anche nella parte superiore, e nella differenza nello spessore, che sembra lievemente maggiore di quello di Note 5. Ne consegue che la fotocamera di Galaxy S7 sporge molto meno rispetto ai precedenti modelli. Tra le altre novità il ritorno della batteria removibile, dello slot per la microSD e l’introduzione del 3S Touch.