Nel database di Basemark OS II è apparsa una nuova voce parecchio interessante: iOS 9. La prossima major release del sistema operativo mobile di Apple non è prevista prima della fine dell’estate, con una presentazione ufficiale attesa per la WWDC nei primi giorni del mese di giugno. Ciò non toglie che Apple sia già al lavoro sul software, con l’obiettivo di introdurre novità ed affinarne il codice.

I risultati dei test non sono certo esaltanti: iOS 9 mostra vantaggi prestazionali nell’ordine del 3% nel migliore dei casi, con picchi negativi di -17% in uno dei test apparsi sul database. Non ci meravigliamo di fronte ad esiti così incerti naturalmente, dal momento che iOS 9 è ancora in una fase embrionale dello sviluppo, con la prima beta per gli sviluppatori non attesta prima di metà anno.

Apple non è solita presentare considerevoli boost prestazionali lato software, ma è decisamente probabile che qualcosa cambi nei prossimi mesi. La società ha rilasciato iOS 8.1.3 nei giorni scorsi, con alcune correzioni di bug, e si appresta a lanciare iOS 8.2 nei prossimi mesi. Il debutto della nuova versione precederà probabilmente il lancio commerciale di Apple Watch, dal momento che le feature legate alla gestione dell’orologio non sono ancora state implementate sulle attuali versioni.

È probabile che di iOS 9 ne sentiremo ancora parlare nel corso dei prossimi mesi e delle prossime settimane. Man mano che ci avvicineremo alla data di presentazione sarà probabile verificare una rapida crescita degli accessi nei siti americani da dispositivi dei tecnici Apple mossi dalla più recente versione del sistema operativo. La divisione software di Apple tuttavia mantiene un certo riserbo sulle novità, riuscendo a trattenere la fuoriuscita di informazioni sensibili sulle release future prima del debutto vero e proprio.